Archivi categoria: Compassione

Credere nell'unità di tutti gli uomini

ALICE BAILEY Алиса_Анна_БейлиAlice Bailey

Nel trattato intitolato “I problemi dell’umanità” (1951), Alice Bailey presenta l’analisi del Maestro Djwal Khul relativa a una serie di temi politici, economici e sociali. Questa analisi anticipa quelle che, a partire dai primi anni del XXI secolo, saranno le riflessioni dei più importanti esponenti della Filosofia della condivisione, come quella riguardante il problema del capitale e del lavoro. Il denaro, l’accumulo di attività finanziarie e il possesso e lo sfruttamento organizzato delle risorse della Terra rappresentano la prossima grande sfida da affrontare per l’uomo. Un solo concetto dominante può salvare oggi il mondo da una lotta economica, impedire il risorgere dei sistemi materialistici, arrestare il riemergere delle vecchie idee e mettere fine al segreto dominio degli interessi finanziari e al violento malcontento delle masse: credere nell’unità di tutti gli uomini. Continua a leggere

I nove sacri miracoli

HANNAH HURNARD 2 I NOVE SACRI MIRACOLI
Tratto da “La scuola del sacro prodigio” di Hannah Hurnard

1. Il miracolo che trasforma tutte le cose:
Puoi trasformare qualsiasi cosa se la accetti con gratitudine.

2. Il miracolo che apre tutte le porte:
Puoi rendere chiunque ricettivo se lo servi.

3. Il miracolo che fa sì che tutti i tuoi desideri diventino realtà:
Puoi ottenere qualsiasi cosa se hai la giusta motivazione. Continua a leggere

L'illusione che ci separa

EINSTEIN

Un essere umano è parte dell’Intero che chiamiamo Universo,
una parte limitata nel tempo e nello spazio.
Ha un’esperienza di sé, dei suoi pensieri e sentimenti 
come fosse separato dal resto,
una sorta di illusione ottica della sua coscienza.
Questa illusione è per noi come una prigione, 
che ci limita ai nostri desideri personali
e all’affetto per poche persone che ci sono vicine.
Il nostro compito deve essere liberarci da questa prigione, 
ampliando la nostra cerchia di compassione 
per includere ogni creatura vivente
e l’intera natura nella sua bellezza.

Albert Einstein