Archivi categoria: ETICA

Gesù. Quale verità?

YOU-ARE-HIM

Quale Dio e quale Gesù?
di Mario Mariotti

Se uno si mette a pensare si accorge non solo che il Dio dell’Antico Testamento è diverso dal Dio di Gesù ma anche che nei Vangeli vengono date, del Signore, due versioni diverse, una religiosa e una laica. Probabilmente questo rispecchia i due modi diversi di intendere, di concepire la divinità da parte degli uomini. Continua a leggere

BANNING POVERTY 2018

BANNING-POVERTY-2018_M

I dodici principi dell’illegalità della povertà

1. Nessuno nasce povero né sceglie di esserlo
La prima parte dell’affermazione sembra falsa. È vero che una bambina che nasce in una famiglia di contadini in fuga dalla siccità in Etiopia o in una baraccopoli di Mumbai nasce “diversa” dalla bambina di un membro della famiglia reale britannica. Ma come essere umano “nasce uguale”. Tutti noi nascendo riceviamo la vita, prima ancora di “vivere” in condizioni considerate povere o ricche. È lo stato della società nella quale nasciamo che “ci fa” poveri o ricchi. Continua a leggere

La coscienza degli animali

orsi

La “nuova” scoperta: gli animali hanno una coscienza.
Articolo di Marinella Meroni

Nel 1986 Konrad Lorenz, etologo di fama mondiale, dichiarò: “Sono pienamente convinto che gli animali hanno una coscienza. L’uomo non è il solo ad avere una vita interiore soggettiva, ma è troppo presuntuoso. Il fatto che gli animali abbiano una coscienza “solleva dei problemi”. Forse l’uomo ha paura, perché riconoscendo una vita interiore agli animali sarebbe costretto a inorridire per il modo in cui li tratta”. Oggi la scienza lo conferma, eminenti scienziati internazionali (ricercatori cognitivi, neurofarmacologi, neurofisiologi, neuroanatomisti e neuroscienziati computazionali) hanno sottoscritto un atto ufficiale, la “Dichiarazione di Cambridge sulla Coscienza” nella quale confermano che “gli esseri viventi sono coscienti e consapevoli allo stesso livello degli esseri umani”. Continua a leggere

LA SCELTA E' MIA

pasolini
 
Scelgo di vivere per scelta, e non per caso.
Scelgo di fare dei cambiamenti, anziché avere delle scuse.
Scelgo di essere motivato, non manipolato.
Scelgo di essere utile, non usato.
Scelgo l’autostima, non l’autocommiserazione.
Scelgo di eccellere, non di competere.
Scelgo di ascoltare la voce interiore, e non l’opinione casuale della gente.
La scelta è mia e scelgo di arrendermi al volere della Mente divina, poiché nell’arrendermi sono vittorioso.
 
Pier Paolo Pasolini

I GIOVANI DELL'OPERAZIONE LUCE – DICHIARAZIONE DEI GIOVANI D'EUROPA A STRASBURGO, 8 OTTOBRE 1988

MONDO-IN-COSTRUZIONE

Io c’ero. Accompagnai la delegazione italiana. Partimmo in treno, dormimmo a Strasburgo in un capannone con i sacchi a pelo, eravamo in mille. Ci radunnammo con le altre delegazioni d’Europa, in trentamila, nello stadio. Era presente Karol Wojtyla (Giovanni Paolo II). Presentammo a lui le domande dei giovani sul presente e sul futuro dell’umanità. Le accolse col cuore pieno di speranza e di attese come tutti noi. Fu un concerto per la Pace e rappresentammo coreograficamente tutto il mondo con le cose belle e meravigliose e anche quelle dolorose. Continua a leggere